Menu di navigazione del network

Dati della Pubblica Amministrazione

Il Piano individua due aree di azione per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico: le basi di dati di interesse nazionale e i dati aperti.

Prevede una serie di azioni per l’avvio di una strategia condivisa con le amministrazioni titolari delle banche dati di interesse nazionale, finalizzata alla definizione dei piani di sviluppo e all’aggiornamento dei servizi per l’utilizzo delle basi dati. Tale strategia prevede azioni funzionali ai processi di condivisione e di riutilizzo dei dati, riconducibili alla creazione di vocabolari controllati e modelli di dati.

In continuità con il precedente Piano Triennale, l’obiettivo è quello di promuovere e intercettare la richiesta di riutilizzo dei dati per settori di interesse, con il coinvolgimento (e il sostegno) del governo regionale e locale, attivando un dialogo con le imprese e la società civile.

Per approfondire
Per confrontarti

Le azioni

14 Definizione delle linee di sviluppo delle basi di dati di interesse nazionale

Tempi:
Da gennaio 2019
Attori:
Pubbliche amministrazioni titolari di basi dati di interesse nazionale - AGID
Descrizione:

Tavoli di lavoro congiunto tra AGID e le PA titolari di basi di dati di interesse nazionale lavorano alla definizione dei Piani di sviluppo e aggiornamento dei servizi per l’utilizzo delle medesime basi di dati al fine di favorire la fruibilità delle informazioni ivi contenute da parte di tutti i soggetti aventi titolo secondo i principi stabiliti nel Piano Triennale.

Risultati:
  • Ciascun Tavolo di lavoro redige un documento programmatico per le linee di sviluppo per le basi dati di interesse nazionale (dicembre 2020).

Aree di intervento:

nel breve periodo impatto su PA titolari di basi di dati di interesse nazionale e su tutta la PA. Nel medio/lungo impatto su imprese, cittadini, altri soggetti istituzionali e categorie specifiche di utenza.

15 Implementazione standard Geo - DCAT-AP_IT

Tempi:
In corso
Attori:
AGID - PA
Descrizione:

Il rilascio della nuova versione del Repertorio nazionale dei dati territoriali consente di procedere alle attività di sviluppo applicativo per l’implementazione dello standard GeoDCAT-AP, in coerenza con le indicazioni contenute nelle Linee guida rese disponibili da AGID (obiettivo del precedente Piano Triennale 2017-2019).

Risultati:
  • Implementazione dello standard “Geo DCAT-AP” (entro giugno 2019) sul Repertorio nazionale dei dati territoriali.

  • Adozione dello standard da parte delle regioni e delle PA centrali coinvolte (giugno 2020).

Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA; nel medio-lungo periodo impatto su imprese, cittadini, altri soggetti istituzionali e categorie specifiche di utenza.

16 Disponibilità Catalogo dei servizi (servizi.gov.it)

Tempi:
In corso
Attori:
AGID - PA
Descrizione:

AGID implementa nuove funzionalità del Catalogo dei servizi (servizi.gov.it) volte alla completa interoperabilità con sistemi terzi e attua iniziative finalizzate al popolamento del Catalogo. Le PA procedono al popolamento del Catalogo sia in maniera diretta (attraverso backend), sia attraverso terze parti (API).

Risultati:
  • testo.Le PA inseriscono i propri servizi nel Catalogo attuale (da gennaio 2019).

  • AGID rilascia le nuove funzionalità del Catalogo (entro dicembre 2019).

Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA.

17 Completamento del popolamento di ANPR

Tempi:
In corso
Attori:
Ministero dell'Interno - Sogei - Comuni
Descrizione:

Completamento del popolamento di ANPR con i dati delle anagrafi comunali (APR) e delle anagrafi della popolazione residente all’estero (AIRE).

Risultati:
  • I 7.954 Comuni italiani popolano ANPR effettuando la migrazione delle APR e AIRE locali (data di rilascio: in fase di riprogrammazione).

Aree di intervento:

Nel breve periodo sulle PA e sui cittadini.

18 Sperimentazione dell’archivio nazionale informatizzato dei registri di stato civile in ANPR

Tempi:
Da gennaio 2019
Attori:
Ministero dell'Interno - Sogei - Comuni
Descrizione:

Attraverso la sperimentazione su un campione significativo di Comuni italiani si provvederà alla realizzazione di prototipi di registri di stato civile, valutando le possibili semplificazioni derivanti dalla digitalizzazione e centralizzazione degli stessi.

Risultati:
  • Sperimentazione dell’archivio nazionale informatizzato dei registri di stato civile (dicembre 2019).

Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA coinvolte. Nel medio-lungo periodo, impatto sui cittadini.

19 Adozione delle Linee Guida IPA

Tempi:
In corso
Attori:
AGID - PA - Gestori di pubblici servizi
Descrizione:

AGID ha redatto le Linee Guida relative alle Regole tecniche da seguire per l’iscrizione e l’aggiornamento dei dati in IPA. Le amministrazioni e i gestori di pubblici servizi devono attenersi alle regole prescritte.

Risultati:
  • AGID pubblica Linee Guida sul sito web, dandone notizia in Gazzetta Ufficiale (giugno 2019).

Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto su tutte le PA, sui gestori di pubblici servizi e sui cittadini.

20 Strategia complessiva per valorizzazione dei dati

Tempi:
Da gennaio 2019
Attori:
Dipartimento della Funzione Pubblica - AGID - Regioni (soggetti aggregatori)
Descrizione:

Il Dipartimento della Funzione Pubblica, in collaborazione con AGID e Regioni, definisce una strategia finalizzata al riutilizzo dei dati aperti, in coerenza con le regole di implementazione della direttiva PSI, e le iniziative di collaborazione e confronto tra PA e stakeholders nel contesto delle azioni definite nell’ambito dell’Open Government Partnership (OGP). Viene predisposto un documento di strategia complessiva che delinei obiettivi di riutilizzo e valorizzazione dei dati della Pubblica Amministrazione.

Risultati:
  • Il Dipartimento della Funzione pubblica, in collaborazione con AGID e le Regioni, definisce un primo documento di strategia per le politiche di valorizzazione del patrimonio pubblico (giugno 2019).

Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA e, nel medio/lungo periodo, impatto su imprese, cittadini, altri soggetti istituzionali.

21 Indagine sul grado di maturità degli open data e sullo stato di attuazione della direttiva PSI

Tempi:
Da febbraio 2019
Attori:
AGID - Amministrazioni partecipanti
Descrizione:

Attraverso il coinvolgimento delle amministrazioni interessate, in particolare le Regioni, AGID procede alla raccolta di dati e informazioni utili rispetto all’iniziativa comunitaria finalizzata al rilevamento del grado di maturità degli open data e sullo stato di attuazione della direttiva PSI negli stati membri.

Risultati:
  • AGID pubblica il Report relativo all’Indagine sul Portale nazionale dati.gov.it e fornisce riscontro all’iniziativa comunitaria ai fini della elaborazione dell’Open data Maturity Report (ottobre 2019).

Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA partecipanti.

22 Evoluzione del Catalogo nazionale dati.gov.it

Tempi:
Da marzo 2019
Attori:
AGID
Descrizione:

Evoluzione del Catalogo nazionale dati.gov.it. L’evoluzione deve riguardare:

  • il possibile ampliamento del servizio di ricerca anche per le informazioni riferite alle basi di dati della pubblica amministrazione raccolte in attuazione dell’art. 24-quater, comma 2, del D.L. n. 90/2014, convertito in Legge 11 agosto 2014, n. 114;

  • la conformità del catalogo al profilo DCAT-AP_IT;

  • l’inclusione di nuove amministrazioni sulla base della metadatazione DCAT-AP_IT;

  • Il raccordo con il repertorio dei dati territoriali.

Risultati:
  • AGID rilascia la nuova versione del Catalogo nazionale che offre le suddette funzionalità (entro dicembre 2019).

Aree di intervento:

Nel medio periodo, impatto su PA, cittadini e imprese.

23 Aggiornamento delle Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico

Tempi:
Da gennaio 2019
Attori:
AGID
Descrizione:

AGID aggiorna le Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico, insieme ai documenti ad esse collegati (tra cui, le Linee guida per i cataloghi dati, l’elenco delle basi dati di interesse nazionale e l’elenco delle basi di dati chiave), tenendo conto per esempio delle variazioni normative, dei lavori europei e internazionali nonché di quelli italiani che mirano, tra gli altri, a fornire strumenti per una migliore attuazione delle azioni elencate nelle linee guida.

Risultati:
  • Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico aggiornate per la consultazione pubblica (giugno 2019).

Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA.

24 Ruoli e procedure per la gestione del Registry

Tempi:
Da marzo 2019
Attori:
AGID - Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale - Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Descrizione:

È necessaria la definizione dei ruoli e delle procedure di aggiornamento e pubblicazione che consentano alle amministrazioni titolari di vocabolari, tassonomie e nomenclature, ecc. di concorrere e partecipare alla gestione dei registri pubblicati nel Sistema di Registri.

Risultati:
  • AGID rilascia la guida operativa utile alle amministrazioni per gestire, in autonomia, i registri di propria competenza (entro dicembre 2019).

Aree di intervento:

Nel medio periodo, impatto su PA, cittadini e imprese.

25 Sviluppo ontologie

Tempi:
In corso
Attori:
AGID - PA interessate
Descrizione:

Sviluppo di ontologie su input e in collaborazione con:

  • il MiBAC, per la definizione di ontologie e vocabolari controllati attinenti al Sistema museale nazionale, in coerenza con gli obiettivi fissati con il citato Decreto 21 febbraio 2018;

  • le PA interessate e gli enti di ricerca, anche in base a iniziative quali l’Open Government Partnership.

Risultati:
  • AGID e PA lavorano alla definizione di ontologie e/o vocabolari controllati di riferimento. (giugno 2020).

Aree di intervento:

Nel medio periodo, impatto su PA, cittadini e imprese.

26 Progettazione della PDND, sperimentazione e prima applicazione della stessa

Tempi:
In corso
Attori:
Presidenza del Consiglio dei Ministri - Team per la trasformazione digitale - Garante Privacy
Descrizione:

La PDND si basa sullo sviluppo di una Piattaforma big data e sulla costituzione di un team di data scientist, big data architect e data engineer. Il Team per la trasformazione digitale, ha il compito di gestire attivamente la fase di sviluppo concettuale e implementativo dell’infrastruttura, insieme a tutte le fasi del ciclo di vita del dato, dall’ingestione all’analisi e sviluppo di applicazioni. Il Team per la trasformazione digitale progetta e, sentito il Garante per la protezione dei dati personali, definisce le modalità realizzative e di uso della Piattaforma big data della PA attraverso:

  • l’individuazione del modello di governance che preveda un ruolo di guida e controllo da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri/Team per la trasformazione digitale, sentito il Garante della privacy;

  • la predisposizione degli atti necessari alla realizzazione del progetto e la proposta degli eventuali adeguamenti normativi che la favoriscano;

  • la definizione, sentito il Garante, delle sorgenti di dati del data lake e le relative modalità di popolamento. Queste saranno inserite nelle linee guida prodotte nell’ambito del Modello di interoperabilità;

  • la definizione dell’architettura logica della piattaforma e l’individuazione delle tecnologie implementative;

  • l’identificazione delle esigenze informative utili alla definizione di politiche guidate dai dati e alla realizzazione dei relativi strumenti analitici;

  • il coinvolgimento della comunità scientifica per la promozione di iniziative atte a favorire la conduzione di attività ricerca su tematiche di interesse per la PA;

  • le direttive di utilizzo e consultazione.

Risultati:
  • Aggiornamento del Piano di sviluppo della PDND, anche attraverso il consolidamento della piattaforma predisposta sulla base dei casi d’uso fissati con il gruppo di PA centrali e locali che vi hanno collaborato, sentito il Garante per la protezione dei dati personali. (giugno 2019).

Aree di intervento:

Nel breve periodo impatto sulle PA.

27 Messa in produzione della PDND

Tempi:
Da luglio 2019
Attori:
Team per la trasformazione digitale - PA
Descrizione:

Il Team per la trasformazione digitale predisporrà le procedure atte al subentro del futuro gestore della PDND che gestirà l’operatività e l’evoluzione del progetto. Il gestore della PDND curerà le interazioni con le PA per definire piani di inclusione delle relative basi di dati e casi d’uso. Le PA di volta in volta coinvolte definiranno le modalità di ingestione dei dati e utilizzo della PDND consone alle proprie attività, nel rispetto dei limiti, delle condizioni e delle modalità stabilite dal Garante per la protezione dei dati personali e dal Decreto di cui al comma 4 dell’art. 50 ter del CAD.

Risultati:
  • Piattaforma a disposizione delle PA (dicembre 2020).

Aree di intervento:

Nel breve periodo impatto sulle PA.

15 Implementazione standard Geo - DCAT-AP_IT

Tempi:
In corso
Attori:
AGID - PA
Descrizione:

Il rilascio della nuova versione del Repertorio nazionale dei dati territoriali consente di procedere alle attività di sviluppo applicativo per l’implementazione dello standard GeoDCAT-AP, in coerenza con le indicazioni contenute nelle Linee guida rese disponibili da AGID (obiettivo del precedente Piano Triennale 2017-2019).

Risultati:
  • Implementazione dello standard “Geo DCAT-AP” (entro giugno 2019) sul Repertorio nazionale dei dati territoriali.
  • Adozione dello standard da parte delle regioni e delle PA centrali coinvolte (giugno 2020).
Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA; nel medio-lungo periodo impatto su imprese, cittadini, altri soggetti istituzionali e categorie specifiche di utenza.

16 Disponibilità Catalogo dei servizi (servizi.gov.it)

Tempi:
In corso
Attori:
AGID - PA
Descrizione:

AGID implementa nuove funzionalità del Catalogo dei servizi (servizi.gov.it) volte alla completa interoperabilità con sistemi terzi e attua iniziative finalizzate al popolamento del Catalogo. Le PA procedono al popolamento del Catalogo sia in maniera diretta (attraverso backend), sia attraverso terze parti (API).

Risultati:
  • testo.Le PA inseriscono i propri servizi nel Catalogo attuale (da gennaio 2019).
  • AGID rilascia le nuove funzionalità del Catalogo (entro dicembre 2019).
Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA.

17 Completamento del popolamento di ANPR

Tempi:
In corso
Attori:
Ministero dell'Interno - Sogei - Comuni
Descrizione:

Completamento del popolamento di ANPR con i dati delle anagrafi comunali (APR) e delle anagrafi della popolazione residente all’estero (AIRE).

Risultati:
  • I 7.954 Comuni italiani popolano ANPR effettuando la migrazione delle APR e AIRE locali (data di rilascio: in fase di riprogrammazione).
Aree di intervento:

Nel breve periodo sulle PA e sui cittadini.

18 Sperimentazione dell’archivio nazionale informatizzato dei registri di stato civile in ANPR

Tempi:
Da gennaio 2019
Attori:
Ministero dell'Interno - Sogei - Comuni
Descrizione:

Attraverso la sperimentazione su un campione significativo di Comuni italiani si provvederà alla realizzazione di prototipi di registri di stato civile, valutando le possibili semplificazioni derivanti dalla digitalizzazione e centralizzazione degli stessi.

Risultati:
  • Sperimentazione dell’archivio nazionale informatizzato dei registri di stato civile (dicembre 2019).
Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA coinvolte. Nel medio-lungo periodo, impatto sui cittadini.

19 Adozione delle Linee Guida IPA

Tempi:
In corso
Attori:
AGID - PA - Gestori di pubblici servizi
Descrizione:

AGID ha redatto le Linee Guida relative alle Regole tecniche da seguire per l’iscrizione e l’aggiornamento dei dati in IPA. Le amministrazioni e i gestori di pubblici servizi devono attenersi alle regole prescritte.

Risultati:
  • AGID pubblica Linee Guida sul sito web, dandone notizia in Gazzetta Ufficiale (giugno 2019).
Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto su tutte le PA, sui gestori di pubblici servizi e sui cittadini.

20 Strategia complessiva per valorizzazione dei dati

Tempi:
Da gennaio 2019
Attori:
Dipartimento della Funzione Pubblica - AGID - Regioni (soggetti aggregatori)
Descrizione:

Il Dipartimento della Funzione Pubblica, in collaborazione con AGID e Regioni, definisce una strategia finalizzata al riutilizzo dei dati aperti, in coerenza con le regole di implementazione della direttiva PSI, e le iniziative di collaborazione e confronto tra PA e stakeholders nel contesto delle azioni definite nell’ambito dell’Open Government Partnership (OGP). Viene predisposto un documento di strategia complessiva che delinei obiettivi di riutilizzo e valorizzazione dei dati della Pubblica Amministrazione.

Risultati:
  • Il Dipartimento della Funzione pubblica, in collaborazione con AGID e le Regioni, definisce un primo documento di strategia per le politiche di valorizzazione del patrimonio pubblico (giugno 2019).
Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA e, nel medio/lungo periodo, impatto su imprese, cittadini, altri soggetti istituzionali.

21 Indagine sul grado di maturità degli open data e sullo stato di attuazione della direttiva PSI

Tempi:
Da febbraio 2019
Attori:
AGID - Amministrazioni partecipanti
Descrizione:

Attraverso il coinvolgimento delle amministrazioni interessate, in particolare le Regioni, AGID procede alla raccolta di dati e informazioni utili rispetto all’iniziativa comunitaria finalizzata al rilevamento del grado di maturità degli open data e sullo stato di attuazione della direttiva PSI negli stati membri.

Risultati:
  • AGID pubblica il Report relativo all’Indagine sul Portale nazionale dati.gov.it e fornisce riscontro all’iniziativa comunitaria ai fini della elaborazione dell’Open data Maturity Report (ottobre 2019).
Aree di intervento:

Nel breve periodo, impatto sulle PA partecipanti.

22 Evoluzione del Catalogo nazionale dati.gov.it

Tempi:
Da marzo 2019
Attori:
AGID
Descrizione:

Evoluzione del Catalogo nazionale dati.gov.it. L’evoluzione deve riguardare:

  • il possibile ampliamento del servizio di ricerca anche per le informazioni riferite alle basi di dati della pubblica amministrazione raccolte in attuazione dell’art. 24-quater, comma 2, del D.L. n. 90/2014, convertito in Legge 11 agosto 2014, n. 114;

  • la conformità del catalogo al profilo DCAT-AP_IT;

  • l’inclusione di nuove amministrazioni sulla base della metadatazione DCAT-AP_IT;

  • Il raccordo con il repertorio dei dati territoriali.

Risultati:
  • AGID rilascia la nuova versione del Catalogo nazionale che offre le suddette funzionalità (entro dicembre 2019).
Aree di intervento:

Nel medio periodo, impatto su PA, cittadini e imprese.

25 Sviluppo ontologie

Tempi:
In corso
Attori:
AGID - PA interessate
Descrizione:

Sviluppo di ontologie su input e in collaborazione con:

  • il MiBAC, per la definizione di ontologie e vocabolari controllati attinenti al Sistema museale nazionale, in coerenza con gli obiettivi fissati con il citato Decreto 21 febbraio 2018;

  • le PA interessate e gli enti di ricerca, anche in base a iniziative quali l’Open Government Partnership.

Risultati:
  • AGID e PA lavorano alla definizione di ontologie e/o vocabolari controllati di riferimento. (giugno 2020).
Aree di intervento:

Nel medio periodo, impatto su PA, cittadini e imprese.

27 Messa in produzione della PDND

Tempi:
Da luglio 2019
Attori:
Team per la trasformazione digitale - PA
Descrizione:

Il Team per la trasformazione digitale predisporrà le procedure atte al subentro del futuro gestore della PDND che gestirà l’operatività e l’evoluzione del progetto. Il gestore della PDND curerà le interazioni con le PA per definire piani di inclusione delle relative basi di dati e casi d’uso. Le PA di volta in volta coinvolte definiranno le modalità di ingestione dei dati e utilizzo della PDND consone alle proprie attività, nel rispetto dei limiti, delle condizioni e delle modalità stabilite dal Garante per la protezione dei dati personali e dal Decreto di cui al comma 4 dell’art. 50 ter del CAD.

Risultati:
  • Piattaforma a disposizione delle PA (dicembre 2020).
Aree di intervento:

Nel breve periodo impatto sulle PA.

torna all'inizio dei contenuti